04 October 2010

The extravagances of Paris. (Fashilosophy's PFW point of view part I)

We are running out. Only two days at the end of Paris Fashion Week and then everything will return to the natural calm that we need...after so much stress. While S/S p-à-p collections are still in progress, Fashilosophy chose the first griffes that, with a wave of color and imaginative flair, have animated the parisienne catwalks, giving us a smile.
We know very well the natural inclination to eccentricity and wit of John Galliano, who once again didn't disappoint us, catapulting us into the bizarre Maria Lani's adventure, a woman who pretended to be an actress in the '20s and convinced many famous parisian artists (such as Matisse, Chagall, Léger and others) to portray her on the pretext of wanting to use the paintings in the set of her movie, but once finished the paintings, the fake actress ran away with all artworks. A bizzarre adventure, bizarre as is Galliano's woman, dressed by ruffles and veils in an explosion of colors and prints reminiscent the works of Paris art scene of '20s.




Jean Paul Gaultier, the enfant prodige of unconventional, challenged the dictate of thinness with a great provocation: Beth Ditto as a model, the Gossip's famous singer from excessive weight, making her the inspiration of a very glamrock collection, with fluo makeup and postpunk hairstyles, for a strong woman.





Last of the three "extravagant" chosen by Fashilosophy is Manish Arora (which I had the pleasure of knowing during the collective fashion show at AltaRoma, I attended with a capsule couture collection). The indian designer revisited a classic of french culture, the Baroque, combining it with a futuristic imaginary inspired by Lady Gaga, creating a collection with bright colors and metallic details. A dame de Versailles abducted by aliens and brought back to earth.




Siamo agli sgoccioli. Mancano solo due giorni alla fine della Paris Fashion Week e poi tutto tornerà a quella calma naturale di cui abbiamo bisogno...dopo tanto stress.
Mentre le collezioni p-à-p per la prossima spring/summer sono ancora in corso, Fashilosophy ha scelto le prime griffes che, con un'ondata di colore ed estro immaginativo, hanno movimentato le passerelle parigine, regalandoci un sorriso.
Conosciamo molto bene la naturale predisposizione alla stravaganza e all'ironia di John Galliano che anche questa volta non ci ha delusi, catapultandoci nella bizzarra avventura di Maria Lani, una donna che negli anni '20 si spacciò per un'attrice e convinse molti illustri pittori parigini (come Matisse, Chagall, Léger ed altri) a ritrarla con la scusa di voler usare i dipinti nel set di un suo film, ma una volta finiti i quadri, la finta attrice fuggì con le opere d'arte. Un'avventura bizzarra, così come è bizzarra la donna di Galliano, vestita di balze e veletti in un'esplosione di colore e stampe che ricordano le opere della scena artistica parigina di inzio secolo.
Jean Paul Gaultier, l'enfant prodige dell'anticonvenzionale, ha sfidato il dictate della magrezza con una bella provocazione: mandare in passerella Beth Ditto, famosissima cantante dei Gossip dal peso esagerato, rendendola la musa ispiratrice di una collezione molto glamrock, con trucco fluo e acconciature postpunk.
L'ultimo dei tre "stravaganti" scelti da Fashilosophy è Manish Arora (che ho avuto il piacere di conoscere durante la sfilata collettiva ad AltaRoma a cui ho partecipato anche io con una couture capsule collection).
Il creativo indiano ha rivisitato un classico della cultura francese, il Barocco, associandolo ad un immaginario futuristico ispirato allo stile di Lady Gaga, creando una collezione dalle tinte forti e dai dettagli metallici. Una dame de Versailles rapita dagli alieni e riportata sulla terra.



4 comments:

Dolls Factory said...

Spero che se vinci sul H&M Contest condivida il video sul tuo blog .
Ti informo che è partito il mio Giveaway di Ottobre con in palio una maglietta stupenda GOD SAVE McQUEEN che tu è il tuo stile adorerete. Per partecipare:
http://www.thedollsfactory.com/2010/10/fendi-giveaway-winner-and-invitation-to.html

Jonathon Pedrozo said...

Haven't you seen the PluS-sized model at Jean Paul Gaultier last collection??? you should have posted that one! it was LOT extravagant haha

xx,
JON
http://jonathonfashionvictim.blogspot.com

Marzio Martel said...

@Dolls Factory. Gran bel blog. Il tuo mi era sfuggito tra quelli in partnership con donnamoderna, ed è decisamente ad un livello più alto di molti dei favoriti.

xx

@Jonathon That's funny and I love Beth Ditto, but fat is not very fashionable for me also if it's dressed by JPG! ;)

Marzio Martel said...

@Dolls Factory. Gran bel blog. Il tuo mi era sfuggito tra quelli in partnership con donnamoderna, ed è decisamente ad un livello più alto di molti dei favoriti.

xx

@Jonathon That's funny and I love Beth Ditto, but fat is not very fashionable for me also if it's dressed by JPG! ;)