16 August 2010

Futuristic and glamourous creatures for Lanvin's winter!

Three is a perfect number and we knew it for a long time, so one of the most prestigious and advanced fashion maison as Lanvin want to remember it referring back all of our attention on a magic triad: three super topmodels, three world fame's muses are the face of new f/w campaign of this historical maison. Mariacarla Boscono, Anja Rubik and Magdalena Frackowiak strike a pose for Steven Meisel's camera that turns them with his visionary imagination in three space creatures almost alien, arrivals on the earth with their spaceship of mirrors that multiplies and distorts their shapes.
Dark ladies went down by the space to dominate the world and eliminate excessive sobriety and unglamour.
Black is the keyword, plumage, metallic and plastic contaminations...the futuristic femme fatale created by Alber Elbaz for the next winter is absolutely fantastic and knows to be it.

For me this campaign is one of the most beautiful conceived for the next season!

Photography: Steven Meisel
Design & Styling: Alber Elbaz
Hair/Make up: Guido Palau/Pat McGrath


Click images to enlarge












Che il tre fosse il numero perfetto lo sapevamo da tempo, ma a quanto pare una delle più prestigiose e all'avanguardia maison di moda come Lanvin vuole ricordarcelo richiamando tutta la nostra attenzione su di una magica triade: tre super topmodels, tre muse di fama mondiale sono il volto della nuova campagna f/w della storica maison. Mariacarlo Boscono, Anja Rubik e Magdalena Frackowiak posano per l'obiettivo del grande Steven Meisel che le trasforma con la sua fantasia visionaria in tre esseri spaziali, quasi alieni venuti sulla terra con la loro astronave di specchi che ne moltiplica e distorge le figure.
Delle dark ladies scese dallo spazio per dominare la terra ed eliminare la sobrietà eccessiva e l'unglamour.
Nero è la parola chiave, folti plumage, richiami metallici e plastici...la futuristica femme fatale creata da Alber Elbaz per il prossimo inverno è assolutamente fantastica e sa di esserlo.

Per me questa campagna pubblicitaria è una delle più belle ideate per la prossima stagione.

Photography: Steven Meisel
Design & Styling: Alber Elbaz
Hair/Make up: Guido Palau/Pat McGrath

6 comments:

Olivier said...

LANVIN, Classe fatale!

Jonathon Pedrozo said...

Wow i love Lanvin!!! im following you :D

xx,
JON
follow me @ http://jonathonfashionvictim.blogspot.com

Dudù said...

Ciao. grazie per essere passato dal mio blog. Ritornando al tuo post non so cosa pensare... Elbaz ha fatto un ottimo lavoro ma da 4-5 stagioni il lavoro è troppo sullo stile... poche variazioni sul tema che portano ad un appiattimento del marchio su idee vecchie di stagioni... collezioni che si discostano le une dalle altre per pochissimi elementi. er quanto riguarda quest'AD io non la annovererei tra le più interessanti della stagione... non ci sono i riferimenti culturali, lo stimolo, la poesia delle altre Advertising. Io invece porrei più l'attenzione sulle campagne Chloé, Scognamiglio (La modella come un totem... una moderna Venere di Willendorf o di Vestonice), Fendi (meravigliosi i riferimenti ad Hopper). Diciamo che io ho visto di meglio.

Marzio Martel said...

Ciò a cui fai riferimento tu non è un problema legato alla creatività di Elbaz (che io apprezzo ma non adoro), è un problema più generale che si estende a tutte le case di moda. Mancano i presupposti socio-economici e culturali, al momento, perché la moda (e chi la crea) tornino a stravolgere di stagione in stagione le loro proposte.
Il momento attuale non lo permette e ciò che si può fare è cercare di rinnovarsi rimanendo fedeli all'immagine scelta, nell'attesa e con la speranza che la creatività possa nuovamente tornare ad essere l'elemento dominante delle collezioni.

Riguardo alla campagna, a me piace perché ha un suo concept ben preciso, lineare e semplice, che non tenta approcci con tematiche particolari solamente per dare un "tono" a ciò che si è. E' una scelta ben precisa e calibrata quella della Lanvin.
Poi, a mio gusto personale, esteticamente parlando è quella che mi affascina di più (pari merito con quella di Symphony Boutique per gli emirati arabi) e una campagna pubblicitaria mira a questo: affascinare, colpire, invitare.

;)

Ps: molto stimolanti le tue osservazioni.

silviasiantar said...

wow all hail Alber Elbaz.

of all three supermodels. anja rubik is my favorite.

thanks for dropping comments on my blog. i love yours!

following you now and linked you on my blog

xoxo
poisepolish.

The Fashion Moodboard said...

Amazing pictures for lanvin, I'm loving it! I'm now following you!
xoxo
www.thefashionmoodboard.blogspot.com